Details

La suggeriamo all’attenzione dei diplomatici e commentatori occidentali. Dmitry Kiselev ricorda il 25° anniversario degli Accordi di Belavezha, che nel 1991 sancirono la fine ufficiale dell’URSS.

Video tratto dal canale Saker italia
Link al video originale:

(2038)

  • Mylan Key

    Un’ osservazione lineare e onesta. La Russia ha fatto a suo tempo il suo esperimento alla pari di cio’ che ha fatto l’ Europa e l’ America.
    Il mondo si ripete e si e’ sempre ripetuto. Dipende da che parte di trovi nella ruota ciclica degli eventi. Entrare nei contesti, questi, sono di tutti e di tutti i tempi , di tuti gli imperi, di tute le ere, e nessuno ne e’ escluso, sia nei pochi e apparenti meriti, che sopratutto a finali e uguali demeriti con relative soluzioni , fini e ricominci.
    Inutile oltre alla situazione di oggi, addentrarsi in questioni particolari, perche’ la Russia se nel ciclo degli eventi e della cosi’ detta storia, si trova in questa posizione, diciamo di miglior visivibilita’ onesta e internazionale davanti al tutto contrario , invece che ritirarsi a come era prima e a solo Russia, ne vuole essere coinvolta a mettere in chiaro cosa sia o non sia, e lo fa’ spartendo con i medesimi mezzi, le sorti con gli stessi nemici ambigui e deviati . Ma e’ cosi , nulla da dire ne alla storia, e ne alla storia di oggi. Sono solo dettagli .
    Oggi l’ unica cosa da dire, e’ guardare a questi ultimi 20 anni, ma non serve, e a guardare l’ oggi appena passato, ma non serve, rimane e continua, e a guardare al gomani a cominciare visto il parallelismo Occidente Russia, a quello che si stanno preparando in Ucraina. La storia non e’ mai servita, la vera storia si vive oggi, e a chiamarla storia, e’ improprio. Sa’ tanto di qualcosa da tenere come tesoro per capire e progredire, ma e’ la storia sempre delle rovine da ricordare.
    2.000 anni dopo vari imperi mondiali, calcati da miserie , lotte, guerre, e via discorrendo . Oggi siamo agli epiloghi, di questa ” storia di parole e tanti fatti crudi”

    = Vi invito senza fare copia incolla, a leggerci quello che ho scritto sul video precedente, l’ inizio piu’ o meno, il discorso di Obama se volete, ma sopratutto poi, la fine . Anche questo se non lo volete, e’ il CLU’ di questa vera storia .
    Se avete la comprensione di capirlo . Altrimenti, pace e bene . Diciamo per dire .
    ________________________________________________________________

    • Luca

      Certo che la propaganda Russa riesce ancora a rincoglionire tanta gente.

      • Mylan Key

        E quella anti russa molto di piu’, a tal punto che li rintronera’ a suon di atomiche .

      • Alessandro Farolfi

        Vedo che perseveri,una domanda quanti $ prendi all’ora x le tue cazzatine propagandiste che pubblichi?
        Forse 30 denari?
        ma và a magnà er sapone!
        Alexfaro

      • Luca

        Perseveri??? Ma se è la prima volta che entro in questo sito. A me pare che la propaganda l’abbia fatta il tizio del video. Io abito in Italia, sogno di andare negli States quello è vero, mi piacerebbe lavorare li. Ho molta simpatia per gli Usa. Sia in famiglia che nelle amicizie sono circondato da putiniani, lo vedono come un salvatore, come un uomo d’onore, di grandi valori. Io lo vedo diversamente: bombarda gli ucraini con la scusa di difendere i russi, bombarda i siriani con la scusa di combattere i terroristi, hackera gli Usa con la scusa di essere stati hackerati per primi, fa un accordo con Erdogan quando questo è in crisi con l’occidente ecc, ecc, ecc. Io non credo che la Russia sia un esempio di democrazia, per niente. Penso sia la solita Russia comunista che cerca nuovamente di conquistare il mondo dopo il fallito sistema dittatoriale sovietico. E’ finita! Pensi a diventare una vera nazione democratica.

      • Mylan Key

        Dici anche delle cose giuste, ma quasi tute sono sfuocate.
        Se aggiusti la mira cambieresti l’ inquadratura.
        In Ucraina ci sono i golpisti Usa e i nazi che bombardano, in Siria l’ uguale ISIS e se l’ ISIS si imbosca a civili come scudo umano ci scappa si l’ evento, ma mai come il fatto in se’ stesso Usa ISIS voluto, con Erdocan sono d’ accordo conte , gli affari al di la’ delle guerre a difesa di se’ stessi e di altri, non si dovrebbero fare con i delinquenti e i traditori voltagabbana, ma fra i grandi a mani pulite oltre che gli affari c’e’ la strategia di assoldare per una causa quasi giusta per demolire le cause piu’ sbagliate. Poi a pari intenti e valori, noi non dovremmo avere il PD e compagnia , non essere in Europa, e non avere in Italia nessun tipo di america, sopratutto internazionale ISIS e militare atomica.
        Ma non ci possiamo fare nulla , da qui . Pero’ , da pensieri e informazioni da aggiustare, si , e non poche . Direi quasi tutte .

      • Luca

        Il PD ha rovinato l’Italia. In Europa dobbiamo esserci e lottare per costruire gli Stati Uniti d’Europa. Abitiamo in un pianeta e non in un piccolo territorio delimitato da confini, i confini e i muri li costruisce l’uomo. Un giorno sarà più semplice spostarsi nel mondo questi confini obbligatoriamente scompariranno, inizia a pensare a unioni ancora più grandi, prova a proiettarti in un futuro altamente tecnologico.

      • Mylan Key

        Illusione amico. Siamo in un vespaio in casa e in rovi ovunque. Dove vuoi andare ? La terra e’ un campo minato. Prima che cambi il mondo e l’ umano, dovra’ prima scomparire, questa razza . Fidati .

      • Alessandro Farolfi

        Ahi,ahi!,avevo appena riconosciuto che tu eri un trollino quasi sincero da capire e forse anche rispettare,ma tu cosa mi fai?
        Come disse il grande Mike Bongiorno:
        “Mi cade proprio sull’uccello,signora Longari”
        Cioé volevo dire che tu hai cominciato il tuo commento di cui sopra dicendo proprio di essere filo-Europeo,ma anti PD-L,x cui devo amaramente constatare che rientri quasi perfettamente nella categoria,dei troll camaleonti,che io odio profondamente,come ho specificato nel mio precedente commento.
        Quindi o ti eri mascherato prima oppure hai mentito ora perché le due cose cioé filo-USA o filo-Europa,sono in antitesi fra loro,in quanto l’Europa nella veste della UE é solo una colonia USA,ovvio che finché sarà governata dai burocrati di Bruxelles,sarà così fino a che non ci scrolleremo di dosso la cappa stagnante del controllo USA.
        un saluto
        Alexfaro

      • Luca

        Sogno semplicemente un mondo unito. Gli States sono diventati una superpotenza grazie alla loro unione. Spero un giorno possa unirsi l’Europa ma con un unione vera, oggi è semplicemente un unione l’ibrida. Per quanto riguarda il tollare mi pare sia più adatto ai tuoi commenti. E piantala di fare il comunista lascia che il prossimo esprima ciò che pensa.

      • alex1

        Non direi che la UE e’ una colonia USA, e’ semplicemente in brigante che sotto sotto ha le stesse responsabilita’ e qualche volta anche maggiori, e’ con gli “Alleati” come I predoni, amici ed uniti per conquistare terra e risorse al nemico, ma in competizione quando c’e’ da spartirsi il bottino e tentare di stabilire una supremazia. L’alleanza degli europeisti con I “democratici” Obamiani e Clintoniani era e rimane finora strategica, salvo per questioni di poca rilevanza. L’elezione di Trump mette potenzialmente a rischio questo scenario. L’espansione ad Est e’ stata voluta in primis dagli europeisti (Prodi fra I primi) gia’ verso la meta’ degli anni novanta. Potrebbero gli stati europei minacciare seriamente la Russia senza il peso militare ed economico della Potenza Americana? Non credo. L’Europa vuole “il dialogo” con la Russia, ma ovviamente, come dicevano e dicono molti politici russi, vuole istaurarlo da posizioni di forza. Ecco come io spiego il mantenimento delle sanzioni verso la Russia (anche se ci sono forze politiche che si oppongono, in virtu’ dei Danni economici che l’interruzione dei rapport commerciali comporta) e l’invio in Polonia di tanti mezzi militari. Non tanto per una sudditanza (che pure in parte c’e') verso I centri di potere USA, ma per sperare che la Russia ceda e cali le pretese.

      • Alessandro Farolfi

        Ma tu guarda,ti ho beccato con le mani nella marmellata,quindi avevo ragione io,che sei un”coglionazzo”(senza offesa nè!) filo-USA,con il cervello all’ammasso dei media occidentali!
        Però devo darti adito che sei molto più sincero di quei tanti troll,che ho visto aggirarsi non solo su Pandora TV,ma anche su molti altri siti o blog,cd”alternativi”o di controinformazione”
        Detti troll sono molto più elusivi o camuffati di un camaleonte,in quanto quasi sempre cominciano i loro commenti con questo incipit:
        Io non sono anti-Russo ma non sono nemmeno anti-USA,poi se escono con questo discorso:
        Io sono filo-Europeo,però subito dopo danno addosso a Putin od alla Russia colpevolizzandoli di ogni nefandezza possibile,ma senza mai citare una sola volta nè nel bene o nel male gli USA stessi.
        A mio avviso questi sono i peggiori individui che scorrazzano nel web,perché sono falsi e bugiardi come pochi.
        Comunque:
        un saluto
        Alexfaro

  • Luca

    Questa Russia comunista è proprio dura a morire. Da che pulpito arriva la predica! Se questo giornalista è ancora vivo è perché il suo pensiero è in linea con quello di Putin, provi a dire il contrario.

    • Alessandro Farolfi

      Ecco che arriva un altro troll filo-atlantico fino al midollo,ma(ma non finiscono mai?)Comunque,che cosa ti hanno promesso,da Washington,forse la green-cards,beh se é vero così ti togli dai coglioni e vai a vivere nei”felicissimi,democraticissimi e ricchissimi”Stati Uniti,ovviamente sperando che non torni più indietro.a romperci le palle con i tuoi sproloqui!
      ps
      E poi Russia comunista,ma x favore vedi bene di andare a quel “paese”(eh,eh,eh!)
      un saluto a tutti (gli altri)
      Alexfaro

    • Mylan Key

      Bisognerebbe che fossero i vari obama clinton busch a dire il contrario, per portare il vero .