Details

Pandora TV ha selezionato e vi propone questo approfondimento video in due parti tratto da Vognebroda.net.
[Parte Prima, durata 21 minuti, lingua russa con sottotitoli in italiano]
La storia di “Settore Destro” e la pratica dell’ideologia del nazismo ucraino dagli anni ’20 all’attualità. L’inizio dell’attività nazionalista anti sovietica nasce con l’appoggio a Hitler. Si sviluppa nella II° guerra mondiale con azioni militari contro le popolazioni ebree e russe. Successivamente la propaganda nazionale anti sovietica prosegue nascosta ma radicale e forma una nuova elite intellettuale che prepara l’ovest ucraino alla futura “Ucraina libera”. [Attenzione, immagini con scene cruente]

(4686)

  • luigi

    Purtroppo tutto vero, tutto ben documentato, ma purtroppo anche in terrificante ritardo. Tutto questo era ben noto da molto tempo (da sempre) e l’azione di contrasto di denucia dove si è vista? Le complicità le connivenze innumerevoli di ogni tipo e di ogni livello anche fin troppo palesi per chi voleva vederle, a quanto pare quasi nessuno.
    Si è vero, oggi l’informazione è ormai quasi totalmente sotto controllo, ma prima (diversi decenni fà) qualcosa poteva essere detto e fatto, ma forse l’infiltrazione era già avanzata, come dimostra un certo presidente(i) odierno(i) e il pollaio era già all’ingrasso.
    Questo spiega anche, in modo indiretto, molte cose dell’era Gorbaciov (voglia matta ndr) e delle sue azioni.
    Quello che stupisce è il torpore russo e di Putin per finire a ritrovarsi in una simile situazione. E’ proprio vero non ci sono più i comunisti (bolscevichi) di una volta, ha da venì baffone!
    P.S.:
    Ma i polacchi (pollacchi) come se la giustificano questa loro partecipazione, forse quelli trucidati durante la seconda guerra mondiale erano di seri b ?, ah,dimenticavo, hanno la testa fra le nuvole.

    • Elena T.

      @Luigi, ma tu credi davvero che i polacchi non sono interessati a destabilizzare l’Ucraina? Magari, per riprendere i territori occidentali, che storicamente erano loro?
      O, l’idea di sfasciare il paese e dividerlo in protettorati ti sembra troppo assurda???

      • luigi

        Elena, il post scritto è una domanda (osservazione) sarcastica sulle vicende ucraine attuali, in cui la Polonia (come governo) ha un ruolo da attore principale. Dove risulta paradossale che il paese che per primo ha subito l’aggressione nazista (inizio della seconda guerra mondiale) e che la popolazione, le cui origini ad essa riconducibili, furono trucidate in Ucraina dai banderisti (come nel presente documentario viene ben ricordato), riesca a fare con stupefacente cinismo e con paradossale comportamento quello che sta facendo. Inoltre, “hanno la testa fra le nuvole”, oltre a sottolinerare questo comportamento (confusione di idee, schizzofrenia storica) intende riferirsi alla attuale congiuntura politica (cattolica) polacca e che permette ad un certo Lec (lecca) Walesa di affermare che “l’unica cosa che deve fare Putin è quella di convertirsi” (sublimazione dell’ipocrisia).
        Quindi va da se che dei bacia pile con mentalità retrive rispolverino i secoli bui del medioevo.
        Questo è per sommi capi quello che intendevo dire, mi auguro che il chiarimento sia stato sufficiente.

      • Paolo Farris

        cuel lecca culo del papa di roma leck walesa farebbe bene a buttarsi in un burrone bigotto della chiesa cattolica veniva al vaticano a prendere i dollari mandati da quei criminali americani dei lupi travestiti da agnelli per destabilizzare l,unione sovietica , sono usciti tanto di quei documenti che provano che papa bottiglia era un anti russo di eccelenza, a mi spiego un altro criminale fato santo subito , dio ci salvi da questi assassini

  • fra

    Questa poesia, più o meno visto che non ha nè metrica nè rima, la trovai in rete quando morì Vittorio Arrigoni. Non chiedetemi da dove venga perchè non me lo ricordo nè so chi l’ha scritta, ma mi sembrava particolarmente adatta a questo video e a quello che succede in queste ore in Ukraina e in Palestina.

    Belve immonde,
    infami animali,
    soldati senza onore,
    che avete bruciato la vostra umanità,
    che l’avete affogata nel sangue,
    maledetti servi e macellai
    al soldo del potere e
    di criminali in doppio petto.
    Ma non basteranno
    i mille Ministeri Della Verità,
    di questo incubo orwelliano
    che chiamiamo società civile,
    a far dimenticare la vostra malvagità.
    E non riuscirete a farci mostri come voi:
    noi restiamo umani e liberi.
    Voi morirete da torturatori, carnefici e schiavi.
    Voi siete fascisti, nazisti, sionisti, capitalisti, mafiosi.
    Siete fucile che spara, parola che inganna,
    denaro che compra, coltello che sgozza,
    ringhio di bestia, paura che assale,
    prepotenza che schiaccia.
    Ma noi siamo l’umanità.

    Anonimo