Details

Giulietto Chiesa presenta un documento di straordinaria importanza. La conferenza stampa di Alexander Borodai, primo ministro dell’auto-proclamata repubblica popolare di Donetsk, sull’abbattimento del Boeing 777 della Malaysia Airlines. La versione che nessuno vi ha fatto ascoltare.

(8418)

loading...
  • Ivan

    Grazie Giulietto…. e non saremo solo io e te ad apprezzare la doppia campana… no?
    Dai… su col morale… è così da sempre.

  • algueres

    Potreste precisare giorno ed ora dell’intervista?

  • paco

    In Libia e in Siria sono nati dei movimenti di opposizione al governo che hanno portato alla caduta ( e all’uccisione) di Gheddafi e hanno creato grosse difficoltà ad Assad. Questi movimenti sono stati salutati dagli atlantici e pappagalli (contro i loro interessi) come ventata liberatrice, come primavera. Si son rivelati ‘inferni’ non primavere. Ed hanno avuto l’appoggio materiale oltre che mediatico degli atlantici, dei pappagalli e dei loro alleati. Gli atlantici hanno imposto il ‘no fly zone’. in Libia e volevano fare altrettanto in Siria. Il movimento nato nel Donbas contrario al cosiddetto governo di Kiev, nato da una rivolta, secondo gli atlantici non era una ventata di libertà quindi doveva essere represso con ogni mezzo ( fra i quali quelli a loro cari delle stragi di civili). E la Russia avrebbe dovuto accettare queste stragi senza muovere dito, nemmeno il ‘no flay zone’. Conclusione, non si sa chi e come è stato abbattuto l’aereo malese, ma se fosse stato un errore del movimento patriottico del Donbas rientra nella logica delle cose.

  • maurizio sorrentino

    Buongiorno,Giulietto,quì non ne fa cenno,ma da video “spontanei” di persone giunte immediatamente sul luogo della caduta,(li ho visti il giorno stesso)si sentivano questi commenti,che ritengo verosimili:”Questi cadaveri non sono di prima freschezza,già puzzano!”,”guarda questo è addirittura già sbiancato”,”guarda questi ,non hanno traccie di sangue nonostante siano spappolati!”,oltre alla presenza di numerose sacche plastiche di sangue,mancanza di scorte di cibo(il volo dura parecchie ore) particolari che ho sentito riportati anche ,a fresco,da Stelkov;
    passaporti magicamente intatti,parenti segregati per”salvarli dalla violenza della stampa”,esperti che dopo 4 giorni non arrivano,consiglio OSCE di lasciar marcire i cadaveri,(da galera),molte evidenze che porterebbero a ipotizzare che qualcuno abbia voluto “aumentare la dose” della tragedia,e inficiare le prove sui resti! (naturalmente sapendo che accadeva).
    M.S.