Details

L’Europa sul filo del rasoio. Hollande e Merkel a Kiev e Mosca: la spaccatura con gli USA. E quella interna all’Europa: Regno Unito e paesi baltici tagliati fuori dalla trattativa. L’Alta rappresentante Federica Mogherini in piccionaia. Prossima fermata Minsk l’11 gennaio.

 

(18609)

loading...
  • Serena Capri

    Una parola sulla tristezza della stampa italiana. C’è in questi giorni in giro un servizio di Lucia Goracci da Donetsk che è un capolavoro funambolico: minuti di girato senza dire CHI SIANO gli attori della guerra, Chi combatte Chi.

    • Radar id 5913

      confermo! a rai news qualcuno deve averla istruita a dovere, e la goracci stessa si vede che tiene famiglia da mantenere…
      questa ferrea e scientifica volontà di fare confusione al posto dell’informazione basterebbe da sola a far capire chi è in mala fede in questa vicenda.

      • giordano orsini

        Confermo anche io: Lucia Goracci tiene famiglia, certi giornalisti farebbero più bella figura al circo Orfei per le capriole che fanno….

  • Leoponzio

    In effetti era ovvio…
    se gli stupidi occidentali non si fossero opposti alle pretese del rinascente imperialismo russo….
    non sarebbe successo nulla….
    solo inginocchiarsi a Putin porterà pace e benessere all’europa…
    ovvio, no?

    • paco

      E dove lo vedi questo ‘rinascente imperialismo russo ‘ ?
      Mica rompe i coglioni a stati distanti migliaia di chilometri dai propri confini come fanno i veri imperialisti!!!!

      • Leoponzio

        I veri imperialisti sono quelli che rompono fuori dai propri confini…
        vicino o lontano…

        adesso se invadono la polonia non sono imperialisti perchè la polonia è vicina…?

        che strani concetti

      • Donato Sina

        prova a fare uno sforzo di immaginazione e magari il concetto ti viene meglio,caro Leoponzio,se fosse successo la stessa cosa in Messico od in Canada.. e visto che ci sei, prova anche ad immaginare se fosse successo a qualche cittadino americano o magari israeliano una strage di tale intensità a proprie comunità fuori dai loro confini..solo per due petardi di Sam hanno mobilitato F16 ed Apaches da combattimento.Come a Gaza ,come in Serbia,per farti qualche esmpio concreto.
        Non è ancora successo di vedere qualche Sukoi o Mig sui cieli di Donetsk finora.La Russia sta soffrendo e fremendo per ciò che accade ai suoi confratelli ucraini.Finora ha avuto la pazienza e la forza di rinunciare ad un ‘escalation che avrebbe alleggerito e risolto in un paio di giorni la questione Ucraina,ma che avrebbe anche scatenato reazioni fuori da questa area senza controllo per il resto del mondo.A me questo credi non pare che sia imperialismo,ma tutela intelligente e responsabile della questione aperta da un atto illegale e criminale avvenuto a Kiev lo scorso Febbraio.

      • Leoponzio

        prova a fare sforzi di fantasia …meno pindarici…
        se zaristi e comunisti avessero avuto un atteggiamento diverso in ucraina per oltre 1 secolo
        magari tutto ciò non sarebbe avvenuto?
        chissà…..
        gli USA sono stati ben attenti a fare in modo da non creare le condizioni perché possa avvenire qualcosa di smile in messico , canada o portorico

      • paco

        Hanno fatto la guerra al Messico e aiutato gli inglesi a sottrarre il Canada ai francesi. Dopo la guerra al Messico e la conquista delle Filippine Lenin scrisse Imperialismo fase estrema del capitalismo.

      • Donato Sina

        vedo che ti manca un di memoria storica se vai a scavare nei secoli e ci troveresti dentro un bel po di scheletri prodotti dai tuoi beniamini.Non serve che stia ad elencarti. Al confronto Stalin ci fa la figura del seminarista,di nome e di fatto..Evidentemente il metro di giudizio è sempre il solito,quello delle due misure,quello dei buoni e cattivi e visto che la tua sarà una risposta ovvia nella considerazione di come vanno le cose ti dico subito che a me sta più simpatico il will coyote che il sempre in piedi beep beep..

      • Leoponzio

        non c’entra nulla il massacro degli indiani
        con le deportazioni staliniste
        o meglio …se la situazione in ucraina è quella
        è più influenzata dalle deportazioni sovietiche
        che dal massacro dei pellerossa in un altro continente mezzo secolo prima

      • Donato Sina

        come volevasi dimostrare,Leoponzio..era scontata la tua risposta,quando si vuole a tutti costi giocare con la storia,e non solo scriverla a proprio uso e consumo.Avrei preferito che parlavi di quella avvenuta solo tre lustri fa e capire di come da parte dell’Occidente si sia considerata una questione come quella del Kosovo esattamente ribaltata,stando la Serbia ,come adesso sta l’Ucraina all’Occidente,legata alla Russia.

        Ciò che è avvenuto in Kossovo è diametralmente a specchio dell’attuale situazione in Ukraina,con la leggera differenza che i Nostri,il 7° cavalleria del 21 secolo,non ci ha messo due secondi a bombardare Belgrado,NoviSad,Nis etc etc.

        Immaginati se la Russia gia da un anno avesse levato i suoi Sukoi su Kiev Lvov Zitomir per ritorsione.Questo non è avvenuto semplicemente perchè la Russia è responsabile dei suoi atti a differenza di chi si ritiene di aver ricevuto,non si sa da chi,il diritto di giudicare sul globo ,chi sbaglia,chi è cattivo,chi va punito,chi va sanzionato,chi va impiccato.

        Solo chi ha le fette di salme sugli occhi non puo capire le malefatte di questi Signori della verità ricevuta.Ma non ti basta vedere,altro che due secoli fa,di cosa hanno fatto in questi ultimi anni.Hanno destabilizzato tutti gli stati del medio oriente,hanno sconquassato Iraq e Afghanistan,Libia,Siria.Hanno creato per strategie corpi come Al Qaeda,Isis per sfaldare regime che a loro non piacevano(adesso cominciano anche ad ammetterlo pubblicamente, come Obama sull’Ucraina),lascaindoseli sfuggire di mano.Hanno speso trilioni di dollari per il loro freedom o come cacchio indurance si chiama.Manco riesco a scriverli tanti zero.Cosa avrebbero potuto fare per il terzo e quarto mondo,senza che poveri cristi si annegassero nei mari nel tentativo di vivere il miraggio di un mondo che esiste più ormai.Un mondo che non puo più continuare a succhiare i 3/4 delle risorse per mantenere i previlegi delle sue corporazioni.Avrebbero ricevuto un di amore,di considerazione,rispetto della loro potenza dal resto del globo,invece che finire nelle tasche di qualche ultramiliardario.Fino a quando,caro Leo,credi che puoi scommettere sulla pelle dei tuoi nipotini,che il settimo cavalleria manterrà loro i previlegi acquisiti…e tu vai a consolarli con le deportazioni staliniane,va be..contento tu.

      • Leoponzio

        non ho nipotini.
        detto questo comincia tu a rinunciare sostanzialmente al tuo benessere per non sfruttare più il mondo….
        le corporations ti seguiranno

      • alex1

        Tu deliri…l’Ucraina ai tempi degli zar neaznche esisteva. Gli Usa hanno controllato Messico e Portorico co ogni mezzo, militare ed economico. Ti dice nulla la guerra del 1916 contro il Messico?

      • carola

        Prima di parlare a vanvera dei comportamenti degli usa in messico, portorico o qualsiasi altro paese del centro del sudamerica o altrove, leggiti un istruttivo libro “Confessioni di un sicario dell’economia” di John Perkins e saprai come gli usa stanno ben attenti, come dici tu, e quanto sono rispettosi dell’indipendenza economica e politica deglialtri.

      • MAUROC59

        leoponzio non puo’ capire’ e’ inutile non c’e’ peggior sordo di chi non vuol sentire.

    • Horacio Teodoro Parenti

      Essatamente il contrario, Leo: solo se Putin s’inginocchia ad occidente, ci sarà pace.

      • davide lenci

        Ma sei impazzito? Che razza di commenti sono questi?
        Non hai la vaga idea di quale personaggio politico stai parlando?
        Putin non si inginocchierà mai davanti all’occidente,
        e minacciarlo non è una mossa intelligente. Ma quale pace?
        Minacciare una nazione che sta divenendo un nuovo impero
        non porterà mai pace, ma solo morte, miseria e sofferenze di
        cui tu non sai cosa significhi.
        Siamo noi occidentali ad avere torto, perché siamo stati
        i primi a creare questo disastro e se continuiamo per le lunghe
        perderemo lo stesso. Più tosto dobbiamo accettare
        la sconfitta e trovare un alternativa per impedire l’inizio della
        terza guerra mondiale, lo vuoi capire o no?
        Se l’America da origine alla guerra, noi europei saremo i primi
        a pagare la perdita di milioni di vite, per cui evita di fare certi
        discorsi da perfetto idiota.

      • Leoponzio

        corriamo tutti ad inginocchiarci ai piedi di Putin
        e preghiamolo di buttarci qualche briciolo…così saremo liberi

  • Andrea Monaldi

    Non siamo mai stati così vicini al disastro. Non rimane che pregare .Auguriamoci tutti che Putin non perda la pazienza (anche se è evidente dal suo sguardo che la sta perdendo.).

    • davide lenci

      Mi sa che questa volta Putin in persona ad avere il potere assoluto sul mondo, per questo si è opposto all’ordine mondiale degli americani,
      perché per costui sente il bisogno di fiducia da parte dei suoi cittadini.
      I russi sono diventati inarrestabili,
      e infastidirli in questo momento sarebbe un suicidio.

  • paco

    Non è la prima volta che Francia e Germania si dissociano dalle decisioni della dirigenza americana, è successo anche nel 2003 con la guerra all’Iraq voluta da Bush.
    Ma l’attuale dissociazione è nel segno dell’opportunismo non espressione di una visione lunga, strategica. I paesi dell’ex blocco sovietico potevano diventare paesi cerniera fra occidente ed oriente, con gran beneficio per i paesi dell Europa occidentale e dell’ Europa orientale, compresa la Russia. Invece no, questi paesi dell’ex blocco sovietico son caduti nelle grinfie degli americani che desiderano farne delle colonie culturali e commerciali, desiderano prostituirli- Come hanno fatto con il continente latino americano e le Filippine.

    • Horacio Teodoro Parenti

      Adesso in Sud America , gli USA non governano più.

  • davide lenci

    Il Donbass stesso fa parte della Novorossia, e di conseguenza non ritornerà più nelle mani dell’occidente, perché è stato tutto già negoziato.
    Ma cosa credono di fare gli americani? Ancora insistono nell’inviare altri
    758 mercenari, ed in più 122 forze speciali, ma che costeranno ad un prezzo
    davvero agghiacciante per le vite umane mandate al macello.
    Putin non rinuncerà ad inviare il lancio del missile intercontinentale,
    perciò siamo già in guerra, ma con la differenza che l’E.U. non potrà fare neanche
    da cuscinetto davanti al conflitto.
    Altro che essere positivi, qui bisogna essere realisti, perché adesso per colpa
    di noi europei abbiamo scatenato un disordine politico quando eravamo a fianco
    della gente sbagliata, con ciò siamo stati e saremo tutti noi i colpevoli
    di tante morti che si verranno a generare.
    E’ colpa dei nostri politici se adesso i cinesi, stanno depredando il continente africano facendone distruggere intere popolazioni fino a renderlo
    un paese schiavo e debole, che rischia anche di diventare inabitato.
    E’ colpa nostra se sono stati uccisi tanti filo-russi, che si sta generando un odio
    anti-occidentale, del quale nessuno dimenticherà tali atrocità.
    E’ colpa nostra se il governo russo ci sta distruggendo il nostro sistema
    economico, perché potevamo evitare di dare origine a tutto questo disastro,
    ma ci siamo comportati da gente irresponsabile e come tali ci toccherà
    sbattere la testa al muro; quel che accade oggi rimarrà una cicatrice
    della quale il mondo si porterà per sempre.

  • Donato Sina

    è dall’inizio della questione Ucraina,dai fatti di piazza Maidan dell’autunno del 2013 al golpe fascista del Febbraio scorso che non esiste un’informazione corretta di ciò che sta avvenendo in Ucraina da parte delle agenzie di stampa occidentali.Tutto viene filtrato purtroppo in chiave anti russa con la speranza di indebolire la posizione di Putin.Questo è stato il grande errore di valutazione dell’occidente,che non ha capito che sanzioni,minacce e genocidio della comunità russa nell’est Ucraina ha compattato intorno a Putin anche la poca opposizione che rimaneva in Russia.

  • IndoChino

    Uno dopo l’altro i governi europei si stanno pronunciando contro l’invio delle armi USA a Kiev. È chiaro che Obomba le invierà lo stesso facendo saltare per la seconda volta in un anno (e a un esatto anno di distanza) un accordo fra Europa, Russia e Ucraina. D’altra parte quello che interessa agli USA cos’è? FUCK THE UE!

    • alex1

      Non e’ che la UE sia meno responsabile degli Usa. Hanno tradito l’accordo di febbraio, trattando con Yannukovich mentre armavano I golpisti che violentemente uccidevano poliziotti ed avversari politici ,se la ridevano sotto I baffi quando a luglio l’offensiva contro le popolazioni del Donbass (che hanno pagato in 4000 morti, centinaia di migliaia di feriti ed un milione di profughi) sembra avere la meglio, hanno chiuso un occhio quando l’accordo di tregua veniva disatteso da Kiev che da una parte prometteva autonomia alle regioni russofone e dall’altra riorganizzava l’esercito gia’ sconfitto per riprovarci. Inoltre e’ molto probabile, anzi quasi certo che abbiano inviato mercenari e consulenti militari. Adesso capiscono il pericolo, che non e’ solo quello di perdere il controllo di Kiev a favore degli Usa, ma anche quello di perdere credibilita’ al proprio interno e verso la Russia. Immaginate se fra I prigionieri ci fossero militari Lituani, consiglieri tedeschi, contractors inglesi, armi provenienti dalla Francia? Quindi cercano di smarcarsi (ma sara’ dura) dagli USA e di trovare una soluzione che gli consenta di tenere un piede a Kiev. per fare da ago della bilancia, e salvare la faccia.

  • MAUROC59

    Chiesa, ancora una volta ha espresso con chiarezza il suo punto politico sulla questione. E’ tutto vero, i cri…li che stanno gestendo l’Europa, hanno creato una situazione cosi pericolosa e a vicolo cieco che stiamo rischiando veramente una guerra ancora una volta in europa ed organizzata come giustamente Komeini diceva dal regno di satana. Speriamo in bene

  • €lmozzo

    la mogherini a monaco c’era!

  • LUIGI PILATI

    La guerra segreta contro la Russia: contingente nato, mercenari occidentali, bande di estremisti nazi-fascisti europei, eserciti privati degli oligarchi economici e degli oblast, e nugoli di disertori patrioti di miti di terre inesistenti e irrispettose delle popolazioni autoctone.
    L’esercito della Novorossia, nella sacca di Debaltsevo, di tutti quei folli dovrebbe fare una mattanza, senza pietà alcuna, una vittoria esemplare e terribile al contempo, salvo chi si arrende, e poi mostrare al mondo il vero volto ipocrita dell’occidente (come all’aeroporto di Donetsk).
    W Novorossia!

    • Franco 296

      Parole sante!!

  • Fausto Schiavetto

    OBAMA RE TENTENNA

    un minuto dice di mandare le armi letali (lui si che le ha altro che Saddam) il minuto dopo dice che non ha ancora deciso, e un minuto dopo dice di appoggiare i tentativi di mediazione della Merkel che non vede soluzione militare al conflitto.
    pare di assistere a un gioco, a una partita di poker in cui ovviamente noi poveri miliardi di individui che dovremo sorbirci le conseguenze non contiamo proprio nulla
    noi 99% voi 1% eppure vincete voi. che cazzo di sistema di bari!

  • Franco

    Pensate che tutti i passeggeri che sono dentro questi bus siano civili?
    Perchè i separatisti non li hanno controllati?
    Era anche questo l’accordo della Merkel e di Hollande?
    Perchè la colonna si è diretta solo e soltanto verso la zona ucraina?
    Perchè a Debaltsevo non tutti i civili sono stati avvertiti?…Infatti ne sono rimasti molti che non sapevano nulla, a occhio e croce gli autobus dovevano bastare per tutti…
    Organizzeranno una seconda colonna, ma questa volta con posti di blocco per il controllo e andranno verso dove vorranno i civili!

    Sembra che siano passati sui 700 soldati fra ucraini e nato, tutti in abiti civili e mischiati alle famiglie!

    Donbass Libero-Libero Donbass

    • alex1

      Condivido in pieno. Fra l’altro, quando Donetsk era assediata dai battaglioni paranazisti, I democratically corret se ne sono guardati bene dal preoccuparsi dei suoi civili. Potevano anche crepare di fame e di freddo, per giorni. Male ha fatto Putin a premere per la tregua a fine settembre, quando ormai l’esercito ucraino era stato sconfitto piu’ volte sul campo.

  • Franco

    Il bombardamento di ieri a Donetsk ha centrato un auto e il suo autista è morto…il cadavere dopo il fuoco a sinistra!
    PER QUESTO CIVILE NESSUNO CHIEDERA’ SANZIONI!

    DONBASS LIBERO-LIBERO DONBASS

    • Leoponzio

      false notizie diffuse dai servi di Putin a Donetsk….le immagini diffuse sono fotomontaggi

  • Franco

    “Voglio fare un appello al popolo ucraino, a madri, padri, sorelle e nonni. Smettetela di mandare i vostri figli e fratelli in questo inutilemassacro spietato. Gli interessi del governo ucraino non sono i vostri interessi. Vi chiedo solo buonsenso. Non dovete permettere che i campi del Donbass vengano innaffiati con il sangue degli ucraini. Non ne vale la pena.”

    — Alexander Zakharchenko, Primo Ministro della Repubblica popolare di Donetsk.__

    DONBASS LIBERO-LIBERO DONBASS

    • Leoponzio

      Giusto…i vostri interessi sono quelli di diventare schivi di me….AUTO proclamato primo ministro…per volontà di Putin

      il vostro interesse è servire ed essere schiavi di Putin

  • djcore3

    Siamo vicini all’Apocalisse. I media di tutto il mondo sono controllati da qualcuno che spara solo b@lle. Le banche sono i veri padroni del mondo e vogliono una guerra totale per togliere di mezzo gran parte della popolazione mondiale così da accaparrarsi le ultime risorse…

    Grazie pandora tv – uno squarcio di sole in mezzo alle nubi

  • I padroni del mondo sono gente malata di mente.

  • Leoponzio

    Giulietto è un fenomeno…il cui rispetto per gli altri è dimostrato ogni volta o quasi…
    chi non striscia ai piedi di putin chiedendogli di intercedere….è un “ventriloquo”…..

    solo strisciare ai piedi di Putin dunque ci darò la libertà?
    sol strisciando ai piedi di Putin…che magari ci lascerà vivi …il demoniaco ed odiatissimo occidente sparirà?

    • Furio Bassanelli

      Sì, se non rinsavirà.

  • ferom

    Dalle notizie di cui ogni piccolo mortale può essere a conoscenza, non credo si possa trarre una idea della esatta situazione, sia dal punto politico sia da quello militare. Anche l’intervento di Giulietto Chiesa, a me pare denoti una mancanza di certezze sui risultati dell’incontro di Minsk. Forse, uscirà un documento ufficiale prima del 15, ma anche di questo non vi è notizia. L’ unica notizia è quella sulle vittime, se ci si accontenta dei numeri che girano. Vorrei partire da questo per esprimere il dolore che posso provare per la perdita di vite umane, siano esse civili o uomini in varie divise. Il numero esatto non si riuscirà, anche questa volta, mai a saperlo. Vite spezzate, sogni infranti, e avanti, in attesa della prossima occasione. Il colpevole di tutto chi è o cosa è? Cosa spinge il genere umano a tutto ciò, è la domanda alla quale credo non si è mai riusciti a dare risposte. Scusate, so che sono domande fuori dal contesto, ma sono quelle che ora voglio porre a tutti.