Details

L’indagine di Seymour Hersh, noto giornalista premio Pulitzer, ha rivelato ciò che già molti sostenevano da tempo: il raid della Navy SEAL che avrebbe portato all’uccisione di Osama Bin Laden era semplice fiction

(5055)

  • Mylan Key

    SE MI LEGGE PINO CANRAS LO INVITO A FAR INCETTA DI ALTRE DUE INFORMAZIONI, UNA SAPUTA E L’ ALTRA SU VIDEO CHE ORA NON SO’ DOVE TROVARE MA SI TROVANO SU YOUTUBE O SITI VHE NE PARLANO DOVE : 1) LE RIPRESE ALL’ INTERNO DELLA CASA DEL BLITZ RIPORTANO PARTICOLARI TECNICI TIPO ACESSORI E FILI DELLA CORRENTE E ALTRO, CHE NON SONO IN USO NELLE ABITAZIONI PAKISTANE 2) CHE LA SQUADRA D’ AZIONE TROVATASI IN TEMPI SUCESSIVI, SU UN ELICOTTERO, FU TUTTA FATTA FUORI DA UN MISSILE ETICHETTATO TALEBANO, AFFINCHE’ NULLA TRAPELASSE, RIMANENDO IN VITA UN SOLO COMPONENTE, NON SALITO SULL’ ELICOTTERO PER ALTRI MOTIVI, E SI CREDE CHE PARLERA’ MENO CHE MENO SE FOSSE.
    OSAMA BIN LADEN AFFARISTA PETROLIFERO CON I BHSC E ALTRO STRETTO ALLEATO INTERFACCIA TERRORISMO CON LA CIA, AL TEMPO DELLE TORRI GEMELLE, SAPENDO CHE SAREBBE STATO LUI IL CAPRO ESPIATORIO DELLA SCENA TEATRANTE COME ATTORE, IL GIORNO DOPO TUTTI I SUOI FAMIGLIARI AFFARISTI ABITANTI IN AMERICA, SU UN VOLO ORGANIZZATO FURONO STATI FATTI ESPATRIARE. LA MOTIVAZIONE ERA PER TUTELARLI DALLA FOLLA ( AZZ), MENTRE A TE SE VENISSI INDIVIDUATO COME CRIMINALE VERSO UNO STATO O CHE, METTONO IN FERMO CHIUNQUE ABBIA A CHE FARE CON TE, FAMIGLIARI COMPRESI . DAI SI SA’ LA TRESCA COME E’ STATA ORGANIZZATA, E BASTA SEGUIRE MASSIMO MARZUCCO SULL’ 11/9 CHE CE N’E’ A IOSA PER POI ARRIVARE IN UCRAINA, CHE IL LETAMAIO E’ TANTO.
    MENZOGNA SU MENZOGNA SCANDALI SU SCANDALI E AZIONI BELLICHE E TERRORISTICHE E GENOCIDI HANNO LA STESSA MATRICE GLOBALE, MENTRE IL MOSCHINO FA’ TRAMA E IL CAMMELLO PESTA OGNI DEVASTAZIONE.
    NON SI ESAGERA QUANDO IL TUTTO SPOLPA I POPOLI E LE SOCIETA’ IN MISERIA E RAPINA FRAUDOLENTA, E QUANDO IL CONFRONTO ATOMICO E’ INEVITABILE SE SI VUOLE ARRIVARE ALLA VITTORIA DELLA SCONFITTA TOTALE. LA FOLLIA UMANA DI QUESTI ASSATANATI E’ TANTA .
    SAPETE QUAL’ E’ LA DISGRAZIA ? CHE IL GIORNO DOPO SI DIMENTICA E SI RICORDA SOLO LA MENZOGNA CHE FA’ DA TRACCIA PER LA CONTUAZIONE ILLEGALE E CRIMINALE RESA DI DIRITTO GIUSTIZIA PER EPURARE IL MALE, CREANDONE DI PEGGIO.

    BASTI GUARDARE IN CASA NOSTRA PER I NON IMBECILLI BLA BLA BLA COSA SIA LA COSA E COME IL PIRLA GALOPPA A MISTIFICAZIONE CHE E’ UN PIACERE. NO NO NON E’ CHE CI FANNO, CI SONO.

  • marcoferro

    lo si sapeva che bin laden non era morto in quello stupido raid americano. osama bin laden morì nel dicembre del 2001 assassinato da un agente doppio pachistano di nome omar scheik. lo dice benazir bhutto la leader pachistana durante un’intervisto con sir david frost un dei grandi giornalisti inglesi. con una notizia come questa lui non fece una piega restò zitto. mentre la povera benazir alcuni mesi dopo fu uccisa in un attentato proprio in pachistan. mi ricordo anche che il presidente obama era sotto inchiesta perche alla domanda dove era nato, lui non aveva dato risposta e qualche giorno dopo presentò un certificato di nascita dove era stato falsificato in almeno 6 punti, ma come non si sa dove è nato il presidente degli stati uniti ? è assurdo ma è così e mentre stava montando il caso ecco dal nulla questo famoso raid, questa azione americana per uccidere bin laden. tutto per distogliere l’attenzione. in puro stile americano, quando le notizie sono cattive le danno il venerdi pomeriggio o sera perche c’è il fine settimana nel mezzo e quindi vengono un poco attenuate. quando invece le notizie sono buone come quella della morte per finta di osama bin laden allora la notizia la danno il lunedi in modo da pomparla tutta la settimana.

  • gioanna

    sinceramente .. forse dirò una cosa stupida … ma .. ho sempre pensato ke bin laden non sia mai esistito … l’hanno costruito .. magari al pc … inventato di sana pianta … allo scopo di creare un movente valido .. per l’america .. contro un famigerato terrorista e andare quindi ..a fare le guerre di occupazione e gestione delle risorse ..

    • Mylan Key

      ALLA FINE E’ COSI’ . CONTESTATORE DEI SUOI POTENTATI FAMIGLIARI E AFFINI, PER UNA NON INDIPENDENZA DAGLI USA BISNES, ESPRESSE IN UN VIDEO UN SUO PENSIERO E FU FILMATO E FOTOGRAFATO QUALCHE VOLTA CON IL KALASCIKOV, COSA CHE DA QUELLE PARTI HANNO TUTTI.

  • Paolo Hudel

    La storia di Osama Bin Laden non è altro che un romanzo scritto male ed a più mani, storia che alla fine si è deciso di concludere nel modo più sbrigativo non trovando altri argomenti utili per continuarne la stesura!

  • davide lenci

    Con gli americani ( statunitensi e canadesi. ), non c’è da stupirsi sono entrambi
    come si dice a Roma ” Pappa e ciccia. “; entrambi un popolo di buffoni che si credono di essere inarrestabili, ma il loro orgoglio si rivelerà un arma a doppio taglio.

  • Alessandro Farolfi

    Cari amici,x quanto riguarda Osama Bin Laden,ci sono un paio di fatti inconfutabili che tutti riportano:
    1)OBL aveva i 2 reni che non funzionavano ed era sottoposto a dialisi già dagli anni’90 in poi.
    2)infatti é assodato che nel 2000,mi pare venne ricoverato presso l’ospedale USA di Dubai(mi pare) proprio x questo motivo.
    Quindi il sottoscritto che ha lavorato x 4 anni circa presso il reparto del rene artificiale della clinica Nefro del policlinico S.Orsola di Bologna(anni dal 1976 all”80)forse qualcosina ne sa,x cui riporto quello che dicevano e dicono anche adesso i medici nefrologi ed urologi sulla terapia con dialisi,scusate dimenticavo un particolare va da se che la dialisi viene fatta ai pazienti che hanno tutti e due i reni non funzionanti,altrimenti si muore dopo poco tempo,x cui..:
    Comunque,se ad un paziente sottoposto a dialisi,entro 4/6 anni dall’inizio della terapia,NON viene effettuato un trapianto di rene,bene che vada la sua speranza di vita potrebbe arrivare al max ancora solo x un anno o due,ovviamente se la terapia viene supportata da un centro specializzato con annessi e connessi,cosa credo molto incompatibile con il vivere in una grotta nelle montagne di Tora Bora in Afganistan,Quindi deduco che quando la povera Benazir Bhutto in una intervista ad una TV Pakistana si lasciò sfuggire che OBL era morto dicesse la verità,infatti guarda caso anche lei venne assassinata circa un mese dopo.
    Ora non x confutare ciò che ha scritto Hersh ,ma cosa dobbiamo credere che OBL sia vissuto ancora x ben 11 anni e più in quelle condizioni?
    Non so voi ma a me questo mi sembra l’ennesimo depistaggio x confondere ancora di più le menti del pubblico sia USA che internazionale.
    un saluto
    Alexfaro

    • Mylan Key

      O E’ DA MAZZUCCO O DA ALTRE FONTI INFORMATE GIORNALISTICHE INDIPENDENTI , CON RELATIVI TESTIMONI E CONOSCENTI DI BIN LADEN, TRA CUI GLI STESSI CURANTI, CHE TESTIFICANO CHE BIN LADEN E’ MORTO IN CLINICA NEL 2006 .

  • guerrara

    apprezzo pino, ma la grafica ahiahiahiii