Details

Si è concluso, con la votazione nel Senato Federale, e dopo un lungo e tormentato processo politico, un’altro oscuro capitolo della politica brasiliana: il 31 agosto, in una riunione del Senato presieduta dal presidente della Corte Suprema, ministro Ricardo Lewandowski, dopo una votazione a maggioranza dei 2/3, Dilma Rousseff è stata destituita da Presidente della Repubblica Federativa del Brasile.
Riportiamo i primi cinque minuti del lungo e impattante discorso di autodifesa che Dilma ha tenuto il 29 agosto al Senato Federale, un discorso di rara dignità e grandezza, al termine del quale è iniziata una lunga sessione di domande, durata molte ore. Il colpo di stato parlamentare, nel quale tutte le forze reazionarie del paese si sono prodigate, è ormai compiuto: stiamo ora ad osservare l’evolversi delle sue conseguenze.

(746)

  • roger

    Ahimè, triste giorno per la nascente giustizia e l’equità sociale. Ne subirà le conseguenze tutta l’America Latina.

  • Partito Detenuti

    Ecco il sionismo dilagante