Details

Giulietto Chiesa introduce un video sconcertante, circolato insistentemente nei giorni scorsi. La demolizione sistematica del sistema scolastico, il degrado abissale del livello di offerta televisiva hanno reso possibile tutto questo.

(6970)

  • Lola

    Caro Giulietto, hai ragione… ma mi va di far vedere la situazione anche sotto un´altra ottica… anche io sono una “giovane”, vado in discoteca e su molte cose sono ignorante. Non mi sento pero´ una vittima del sistema malato dove sono cresciuta, credo invece che tutto, abbia una sua funzione ed un suo motivo di essere (anche le cose che noi reputiamo negative). Fin da piccola non sono mai stata interessata alla scuola, ne´ alla politica, ne´ ad altre questioni sociali o intelletuali. La vita mi ha sempre insegnato le cose importanti e alla luce di quello che sono oggi, mi ritengo fortunata a non aver forzato il mio cervello (e quindi il mio modo di pensare e vedere il mondo) ad imparare storie fasulle, scienza fasulla, leggi fasulle etc… quello che voglio dire e´ che intuitivamente (probabilmente) sentivo che era tutto falso. Perche´ mai dovrei sottopormi al lavaggio di cervello di queste istituzioni scolastiche noiose , inutili, vecchie stantie, ipocrite e soprattutto scritte e manovrate sempre dai “potenti”? Ora stiamo assistendo allo sfacelo di questa “civilta´” che si fondava anche sulla conoscenza a pappagallo, sulla menzogna (hai mai conosciuto un medico che sappia curare la causa anziche´ il sintomo?) , sul denaro, sull´estremo intellettualismo a discapito di cosa? : la vera intelligenza a mio parere non e´ solo una buona memoria (metodo su cui sono fondate le scuole odierne) ma e´ un insieme di aspetti come intuizione, apertura mentale, creativita´, cuore, auto analisi, collaborazione, ricerca di verita´ etc… Tutte cose che non ho mai sentito nominare dentro un istituto scolastico. L´intelletto solo, non e´ la chiave per una buona civilta´ o per la vera democrazia…non credo abbiamo mai vissuto in una vera democrazia. Conosco infatti persone “ignoranti” ma di cuore che per me hanno un valore piu´ profondo di cento intellettuali. Quindi finalmente ora siamo al capolinea, e forse impareremo che la mente umana (intesa come intelletto) deve essere asservita al cuore e allo spirito e non il contrario. Il mondo in cui noi giovani e non, viviamo e´ una giungla dove i parametri prestabiliti sono assurdi, per esempio: esaltare uno Sgarbi solo perche´ e´ preparato nella sua materia di interesse non lo rende automaticamente un essere in grado di essere democratico, di buon senso, equilibrato, giusto, di verita´ etc… i “dotti” e i “luminari” se prima non tengono conto dei reali valori umani come la compassione, la lealta´, la cooperazione, la verita´, il bene di tutti etc… per me saranno sempre delle macchine folli che sanno ripetere bene la lezione teoretiche e che potenzialmente sono un pericolo sociale (vedi la bomba atomica, i regimi totalitari, il sistema medico etc etc…). Certo non voglio giustificare chi passa la propria vita senza farsi nemmeno una domanda su se´ stesso, ma spesso sono proprio i “dotti” che non si fanno le giuste e vere domande, proprio perche´ PENSANO DI SAPERE, credono di avere le risposte giuste nelle filastrocche imparate nelle scuole o in chiesa o in un libro etc… non solo i giovani hanno il cervello vuoto, a mio parere, ma anche chi pensa di sapere. Io ritengo vero Sapere (mio parere personale) solo quello che mi arriva intuitivamente, come ho fatto a “sapere” che tutto il sistema politico e´ marcio, che la storia sui libri e´ manipolata, che le medicine non mi aiutano, che un certo cibo mi fa bene, che gli ET esistono? Lo so e basta, non mi serve l´annuncio della nasa per sapere che nell´universo infinito esistono altri pianeti abitabili…. Insomma la societa´ “civile” occidentale finalmente e´ al capolinea, saturata com´e´ di cose superficiali, illusorie e false. Da questo nascera´ dell´altro… tutto e´ sempre ciclico, ma prima ci deve essere ben chiaro l´errore: l´intelletto sopra il cuore e lo spirito, porta solo alla rovina. Saluti e grazie di tutto

  • sergio caniglia

    Giulietto, non posso che essere d’ accordo con Lola.
    Comunque i giovani non sono solo quelli che hai fatto vedere nel video, ma anche quelli che in massa hanno respinto Renzi e la sua ” schiforma costituzionale “.
    Invece sulle “tabulae rasae” sarà più facile ricostruire.

    • alex1

      Giovani così c’erano anche venti anni fa. Ma generalizzare e dare la colpa sempre e solo ai giovani può risultare fuorviante.

  • Maria Trivisonno

    A guardare una cosa del genere uno si può anche sparare per la disperazione. Ma secondo me è un po’ fuorviante, generalizza troppo. La tesi è che la maggior parte dei giovani è così? Fanno tanti sondaggi e milioni di statistiche; qui ci vorrebbe una bella SERIA ricerca per capire se la massa dei giovani sia così. Se lo è…spariamoci pure. O rimbocchiamoci le maniche per cambiare questo stato di cose. O meglio, continuiamo a rimboccarcele…

  • Paolo

    Gli smartphones però li sanno usare eccome… l’unico momento in cui usano il cervello.

  • Lola

    …non capisco perche´ il mio commento sia stato segnalato come spam…. !!!

    • sergio caniglia

      E’ veramente strano.
      La prossima volta, quando scrivi commenti molto lunghi e ben fatti come quello che ho letto fai prima un copia incolla su un documento di word, o wordpad, per poterlo poi rinviare uguale se venisse bannato o cos’ altro.

      • Lola

        …e´ quello che ho fatto…e l´ho ripubblicato almeno 3-4 volte, ho anche scritto al Sig. Giulietto per chiedere spiegazioni. Non ho ancora ricevuto risposta, ma di sicuro il mio pensiero ha toccato un tastone dolente!

      • Lola

        inoltre e´ stato cancellato anche il commento interessante della Sig.ra Antonella… chi e perche´ applica questa censura ?

      • Antonella Privato

        grazie signora Lola per averlo notato…in fondo basta guardare le cose da più punti di vista e considerare il fatto che, se una pappa la troviamo già pronta e confezionata non abbiamo ancora perso il diritto di chiederci come sia stata fatta e con cosa ,e quale è il risultato…Credo, che il mio commento possa aver aperto una finestra che dava un giro d’aria non voluto. Comprendo anche ,chi desidera conservare immobili punti di vista come fossero fortezze, e, rispetto chi vive apertamente nel mondo godendolo, senza paura di ciò che sarà,in fondo ogni giorno porta con sè una battaglia, una lotta intrinseca impossibile da evitare ma, il risultato di ogni giorno è pur sempre diverso . Tutto esiste contemporaneamente da sempre ,vita e morte,gioia e dolore,guerra e pace ecc,ecc., noi, possiamo scegliere anche individualmente senza considerarci per questo imbecilli . Io, finchè respiro scelgo la vita e se le superpotenzemilitarintelligenti che ci vorrebbero tutti guerrieri si infastidissero, insegnerei loro la bellezza della musica fino a far ballare i sordi .

      • Lola

        Il sig. Chiesa, ha risposto a riguardo, non e´ lui che ha segnalato alcuni commenti come spam e li ha censurati, rimane il fatto che un ignoto ha la possibilita´, in questa sezione di commenti, di fare censura. Ho informato lo stesso direttore Sig. Chiesa, a riguardo cosicche´ anche lui ne sia al corrente.
        Per Antonella: La penso come Te…contro le superpotenzeintelligenti userei sempre e solo il contrabbasso di Stratos…”con il suono delle dita
        si combatte una battaglia
        che ci porta sulle strade
        della gente che sa amare”
        I nativi americani stanno dando un forte esempio di questo concetto, contrastando l´ingiustizia dei potenti con preghiere, musiche e consapevolezza, un caro saluto a Te

  • Lola

    Lo riposto, nel caso dia fastidio a qualcuno di “democratico” :
    Caro Giulietto, hai ragione… ma mi va di far vedere la situazione anche sotto un´altra ottica… anche io sono una “giovane”, vado in discoteca e su molte cose sono ignorante. Non mi sento pero´ una vittima del sistema malato dove sono cresciuta, credo invece che tutto, abbia una sua funzione ed un suo motivo di essere (anche le cose che noi reputiamo negative). Fin da piccola non sono mai stata interessata alla scuola, ne´ alla politica, ne´ ad altre questioni sociali o intelletuali. La vita mi ha sempre insegnato le cose importanti e alla luce di quello che sono oggi, mi ritengo fortunata a non aver forzato il mio cervello (e quindi il mio modo di pensare e vedere il mondo) ad imparare storie fasulle, scienza fasulla, leggi fasulle etc… quello che voglio dire e´ che intuitivamente (probabilmente) sentivo che era tutto falso. Perche´ mai dovrei sottopormi al lavaggio di cervello di queste istituzioni scolastiche noiose , inutili, vecchie stantie, ipocrite e soprattutto scritte e manovrate sempre dai “potenti”? Ora stiamo assistendo allo sfacelo di questa “civilta´” che si fondava anche sulla conoscenza a pappagallo, sulla menzogna (hai mai conosciuto un medico che sappia curare la causa anziche´ il sintomo?) , sul denaro, sull´estremo intellettualismo a discapito di cosa? : la vera intelligenza a mio parere non e´ solo una buona memoria (metodo su cui sono fondate le scuole odierne) ma e´ un insieme di aspetti come intuizione, apertura mentale, creativita´, cuore, auto analisi, collaborazione, ricerca di verita´ etc… Tutte cose che non ho mai sentito nominare dentro un istituto scolastico. L´intelletto solo, non e´ la chiave per una buona civilta´ o per la vera democrazia…non credo abbiamo mai vissuto in una vera democrazia. Conosco infatti persone “ignoranti” ma di cuore che per me hanno un valore piu´ profondo di cento intellettuali. Quindi finalmente ora siamo al capolinea, e forse impareremo che la mente umana (intesa come intelletto) deve essere asservita al cuore e allo spirito e non il contrario. Il mondo in cui noi giovani e non, viviamo e´ una giungla dove i parametri prestabiliti sono assurdi, per esempio: esaltare uno Sgarbi solo perche´ e´ preparato nella sua materia di interesse non lo rende automaticamente un essere in grado di essere democratico, di buon senso, equilibrato, giusto, di verita´ etc… i “dotti” e i “luminari” se prima non tengono conto dei reali valori umani come la compassione, la lealta´, la cooperazione, la verita´, il bene di tutti etc… per me saranno sempre delle macchine folli che sanno ripetere bene la lezione teoretiche e che potenzialmente sono un pericolo sociale (vedi la bomba atomica, i regimi totalitari, il sistema medico etc etc…). Certo non voglio giustificare chi passa la propria vita senza farsi nemmeno una domanda su se´ stesso, ma spesso sono proprio i “dotti” che non si fanno le giuste e vere domande, proprio perche´ PENSANO DI SAPERE, credono di avere le risposte giuste nelle filastrocche imparate nelle scuole o in chiesa o in un libro etc… non solo i giovani hanno il cervello vuoto, a mio parere, ma anche chi pensa di sapere. Io ritengo vero Sapere (mio parere personale) solo quello che mi arriva intuitivamente, come ho fatto a “sapere” che tutto il sistema politico e´ marcio, che la storia sui libri e´ manipolata, che le medicine non mi aiutano, che un certo cibo mi fa bene, che gli ET esistono? Lo so e basta, non mi serve l´annuncio della nasa per sapere che nell´universo infinito esistono altri pianeti abitabili…. Insomma la societa´ “civile” occidentale finalmente e´ al capolinea, saturata com´e´ di cose superficiali, illusorie e false. Da questo nascera´ dell´altro… tutto e´ sempre ciclico, ma prima ci deve essere ben chiaro l´errore: l´intelletto sopra il cuore e lo spirito, porta solo alla rovina. Saluti e grazie di tutto

  • Mylan Key

    Io vedo 3/4 generazioni a crescere che hanno perso tutto e si sono riempiti di tutto. La prima generazione lavorava per riprendersi i bisogni, la seconda per accrescere il benessere, la terza per consumarlo , la quarta per finirlo .
    ( generazioni = stadi del dopo guerra ) .
    Ed e’ stata una torta immaginaria. Mentre sembrava che il tutto crescesse , invece la torta si e’ afflosciata, si sta’ bruciando , e rimane solo la padella statica che comanda dentro al forno.
    In queste fasi, e’ cresciuta la corruzione e la programmazione del potere, sulle risorse pubbliche e private e dei soldi della gente , e non e’ mai cresciuta la cultura dello stato, dei diritti, dei doveri, della Costituzione e della vita del paese.
    Di fatto ci troviamo con un sistema italiano fraudolento e corrotto e incapace, sotto un altro sistema uguale Tedesco, sotto quello Europeo euro Bce, e sotto la scia Usa . E un popolo senza capo e ne coda. E con una sostanza davanti al tutto, valore zero. Un altro pianeta.
    E stiamo dentro alla piu’ grande frode culturale, politica , di corruzione, di distruzione, e bellica . MONDIALE . Oggi il mondo e’ UNO . E UNO dall’ altra parte

    = LEGGETEVI IL CAPOLAVORO riassuntivo di BLONDET sul Pentagono e Trump. UNA VERA SCHIFEZZA CRIMINALE . Sta’ notte Trump dira’ in diretta cosa ne fara’ dell’ ISIS e delle strategie terrorismo, con legate ovviamente, Siria, Libia , Irak, e vediamo cosa dira’ della Russia, dell’ Ucraina e della Crimea, oltre che la CIna e l’ Iran .

    _________________________________________________________________

  • Francesco

    Ho sempre sostenuto che Berlusconi ha fatto male, malissimo a questo paese non tanto come presidente del consiglio ma soprattutto come concessionario televisivo. E, naturalmente la colpa è della politica che lo ha lasciato fare dapprima come fuori legge e poi costruendogli leggi apposite. Al suo degrado culturale si è dovuta adeguare anche la Rai per poterlo inseguire sugli ascolti. La Rai pre-Berlusconi era tutt’un’altra cosa seppur con mille difetti. C’era comunque molta attenzione alla cultura. A seguito di Berlusconi, ci si sono messi i Ministri dell’Istruzione (a cominciare da G. Berlinguer) che hanno iniziato a smantellare la scuola pubblica, i programmi e l’insegnamento in generale. Il risultato è quello che si vede che, purtroppo, è la maggioranza anche se non la totalità. Spero solo che questi soggetti visti nel video non vadano a votare, come sarebbe giusto. E ripropongo l’idea che per votare ci vorrebbe una specie di patente che si possa ottenere solo dopo aver sostenuto un esame a quiz. Almeno uno sa cosa sta facendo…..

  • Lola

    Caro Giulietto, hai ragione… ma mi va di far vedere la situazione anche sotto un´altra ottica… anche io sono una “giovane”, vado in discoteca e su molte cose sono ignorante. Non mi sento pero´ una vittima del sistema malato dove sono cresciuta, credo invece che tutto, abbia una sua funzione ed un suo motivo di essere (anche le cose che noi reputiamo negative). Fin da piccola non sono mai stata interessata alla scuola, ne´ alla politica, ne´ ad altre questioni sociali o intelletuali. La vita mi ha sempre insegnato le cose importanti e alla luce di quello che sono oggi, mi ritengo fortunata a non aver forzato il mio cervello (e quindi il mio modo di pensare e vedere il mondo) ad imparare storie fasulle, scienza fasulla, leggi fasulle etc… quello che voglio dire e´ che intuitivamente (probabilmente) sentivo che era tutto falso. Perche´ mai dovrei sottopormi al lavaggio di cervello di queste istituzioni scolastiche noiose , inutili, vecchie stantie, ipocrite e soprattutto scritte e manovrate sempre dai “potenti”? Ora stiamo assistendo allo sfacelo di questa “civilta´” che si fondava anche sulla conoscenza a pappagallo, sulla menzogna (hai mai conosciuto un medico che sappia curare la causa anziche´ il sintomo?) , sul denaro, sull´estremo intellettualismo a discapito di cosa? : la vera intelligenza a mio parere non e´ solo una buona memoria (metodo su cui sono fondate le scuole odierne) ma e´ un insieme di aspetti come intuizione, apertura mentale, creativita´, cuore, auto analisi, collaborazione, ricerca di verita´ etc… Tutte cose che non ho mai sentito nominare dentro un istituto scolastico. L´intelletto solo, non e´ la chiave per una buona civilta´ o per la vera democrazia…non credo abbiamo mai vissuto in una vera democrazia. Conosco infatti persone “ignoranti” ma di cuore che per me hanno un valore piu´ profondo di cento intellettuali. Quindi finalmente ora siamo al capolinea, e forse impareremo che la mente umana (intesa come intelletto) deve essere asservita al cuore e allo spirito e non il contrario. Il mondo in cui noi giovani e non, viviamo e´ una giungla dove i parametri prestabiliti sono assurdi, per esempio: esaltare uno Sgarbi solo perche´ e´ preparato nella sua materia di interesse non lo rende automaticamente un essere in grado di essere democratico, di buon senso, equilibrato, giusto, di verita´ etc… i “dotti” e i “luminari” se prima non tengono conto dei reali valori umani come la compassione, la lealta´, la cooperazione, la verita´, il bene di tutti etc… per me saranno sempre delle macchine folli che sanno ripetere bene la lezione teoretiche e che potenzialmente sono un pericolo sociale (vedi la bomba atomica, i regimi totalitari, il sistema medico etc etc…). Certo non voglio giustificare chi passa la propria vita senza farsi nemmeno una domanda su se´ stesso, ma spesso sono proprio i “dotti” che non si fanno le giuste e vere domande, proprio perche´ PENSANO DI SAPERE, credono di avere le risposte giuste nelle filastrocche imparate nelle scuole o in chiesa o in un libro etc… non solo i giovani hanno il cervello vuoto, a mio parere, ma anche chi pensa di sapere. Io ritengo vero Sapere (mio parere personale) solo quello che mi arriva intuitivamente, come ho fatto a “sapere” che tutto il sistema politico e´ marcio, che la storia sui libri e´ manipolata, che le medicine non mi aiutano, che un certo cibo mi fa bene, che gli ET esistono? Lo so e basta, non mi serve l´annuncio della nasa per sapere che nell´universo infinito esistono altri pianeti abitabili…. Insomma la societa´ “civile” occidentale finalmente e´ al capolinea, saturata com´e´ di cose superficiali, illusorie e false. Da questo nascera´ dell´altro… tutto e´ sempre ciclico, ma prima ci deve essere ben chiaro l´errore: l´intelletto sopra il cuore e lo spirito, porta solo alla rovina. Saluti e grazie di tutto

  • Ares Ferrari

    Ha ha che schifo
    Non oso immaginare la domanda chi ha composto… (meglio scritto) il bolero di Ravel cosa sarebbe saltato fuori …. fuori targhet haha

    Ed io dovrei sbattermi, agire per gente così?
    Ma manco un tagliente produci consuma crepa scritto su un muro capirebbero.

  • Antonella Privato

    Buongiorno signor Giulietto, mi consenta per la simpatia che ho per lei, di esprimere un mio pensiero ,un pò ironico e molto semplice, che è il seguente :” Se tutto ciò che noi abbiamo imparato è falso, e oggi tutto è in discussione di veridicità, dalle questioni politiche, economiche ,storiche,archeologiche,scientifiche,religiose,finanziarie ,farmaceutiche ecc.ecc., allora questi ragazzi , non solo hanno risparmiato tempo a non riempirsi la testa di falsità, ma, addirittura riesco a pensare che siano più furbi di noi “, e mi spiego :.. anche se forse non sanno, o fingono di non sapere prendendoci in giro, o realmente ignorino ,chi fosse stato Dante, o chi Manzoni ,o chi il presidente del consiglio, o chi il papa e tutto il resto, comprese le musiche di altre generazioni ,è vero anche che stanno dimostrandoci che vivono una dimensione diversa, dove, di tutto questo, sanno farne a meno e alla grande. Magari si ricordano il compleanno del nonno o della fidanzata e usano il computer da Dio,usano i loro corpi per ballarci,cantare,fare sport ,per innamorarsi,viaggiare,sciare,nuotare, volare o mille altre cose che, i “grandi” di altri tempi, neanche nei loro sogni avrebbero immaginato .Nelle loro menti creano situazioni diverse, cose diverse. Mi auguro, che nessuno riesca a convincerli ad indossare un’ uniforme per uccidere uomini che non conoscono ,che odieranno le guerre ,le prevaricazioni incivili che ogni giorno vengono indiscriminatamente distribuite nel mondo , che sappiano far meglio !..Forse se, non conoscono confini ,religioni e tutti i vecchi tabù ,le nostre vecchie storie.. ! difendere quali ideali se non il stare assieme in pace . Forse è giunta una generazione, e credo non solo italiana ma mondiale, in cui i giovani veramente hanno rotto i vecchi argini,che non continueranno la guerra dei dinosauri o non come noi possiamo immaginarla. Ci mostrano un modo di vivere basato sul loro reale interesse di quotidianità, che non si aggrappa più a ideali datati ,pieni di inutili sofferenze, che poi, la vita ha già ampiamente dimostrato quanto tali ideali siano inattuabili , fragili nel susseguirsi del tempo, da generazione in generazione. Ciò che è stato ieri, oggi è diverso cmq e ,forse come immaginiamo noi, neanche c’è mai stato e mai sarà. Come le auto hanno sostituito i cavalli abbiamo fatto il nostro tempo ,ora tocca a loro,ai giovani godersi il loro, il loro mondo ,godono la tecnologia,la loro musica,la loro vita come possono, malgrado noi che li vorremmo preoccupati , e per cosa ,se nulla è governabile veramente ! Ricordiamoci che la stanza dei bottoni è sempre senza porte Forse siamo noi a non renderci conto di quanto siamo sorpassati , manteniamo in piedi, attraverso le nostre resistenti paure poteri che non avrebbero ragioni di esistere,e ubbidendo a tutto dimentichiamo di vivere , ma per chi ? In fondo,tutto scorre causando caos e il futuro non lo conosce nessuno.

    • Lola

      Antonella condivido il tuo pensiero, riposto il mio commento, che automaticamente viene sempre cancellato da qualcuno che sa cosa significa “democrazia”…

      Caro Giulietto, hai ragione… ma mi va di far vedere la situazione anche sotto un´altra ottica… anche io sono una “giovane”, vado in discoteca e su molte cose sono ignorante. Non mi sento pero´ una vittima del sistema malato dove sono cresciuta, credo invece che tutto, abbia una sua funzione ed un suo motivo di essere (anche le cose che noi reputiamo negative). Fin da piccola non sono mai stata interessata alla scuola, ne´ alla politica, ne´ ad altre questioni sociali o intelletuali. La vita mi ha sempre insegnato le cose importanti e alla luce di quello che sono oggi, mi ritengo fortunata a non aver forzato il mio cervello (e quindi il mio modo di pensare e vedere il mondo) ad imparare storie fasulle, scienza fasulla, leggi fasulle etc… quello che voglio dire e´ che intuitivamente (probabilmente) sentivo che era tutto falso. Perche´ mai dovrei sottopormi al lavaggio di cervello di queste istituzioni scolastiche noiose , inutili, vecchie stantie, ipocrite e soprattutto scritte e manovrate sempre dai “potenti”? Ora stiamo assistendo allo sfacelo di questa “civilta´” che si fondava anche sulla conoscenza a pappagallo, sulla menzogna (hai mai conosciuto un medico che sappia curare la causa anziche´ il sintomo?) , sul denaro, sull´estremo intellettualismo a discapito di cosa? : la vera intelligenza a mio parere non e´ solo una buona memoria (metodo su cui sono fondate le scuole odierne) ma e´ un insieme di aspetti come intuizione, apertura mentale, creativita´, cuore, auto analisi, collaborazione, ricerca di verita´ etc… Tutte cose che non ho mai sentito nominare dentro un istituto scolastico. L´intelletto solo, non e´ la chiave per una buona civilta´ o per la vera democrazia…non credo abbiamo mai vissuto in una vera democrazia. Conosco infatti persone “ignoranti” ma di cuore che per me hanno un valore piu´ profondo di cento intellettuali. Quindi finalmente ora siamo al capolinea, e forse impareremo che la mente umana (intesa come intelletto) deve essere asservita al cuore e allo spirito e non il contrario. Il mondo in cui noi giovani e non, viviamo e´ una giungla dove i parametri prestabiliti sono assurdi, per esempio: esaltare uno Sgarbi solo perche´ e´ preparato nella sua materia di interesse non lo rende automaticamente un essere in grado di essere democratico, di buon senso, equilibrato, giusto, di verita´ etc… i “dotti” e i “luminari” se prima non tengono conto dei reali valori umani come la compassione, la lealta´, la cooperazione, la verita´, il bene di tutti etc… per me saranno sempre delle macchine folli che sanno ripetere bene la lezione teoretiche e che potenzialmente sono un pericolo sociale (vedi la bomba atomica, i regimi totalitari, il sistema medico etc etc…). Certo non voglio giustificare chi passa la propria vita senza farsi nemmeno una domanda su se´ stesso, ma spesso sono proprio i “dotti” che non si fanno le giuste e vere domande, proprio perche´ PENSANO DI SAPERE, credono di avere le risposte giuste nelle filastrocche imparate nelle scuole o in chiesa o in un libro etc… non solo i giovani hanno il cervello vuoto, a mio parere, ma anche chi pensa di sapere. Io ritengo vero Sapere (mio parere personale) solo quello che mi arriva intuitivamente, come ho fatto a “sapere” che tutto il sistema politico e´ marcio, che la storia sui libri e´ manipolata, che le medicine non mi aiutano, che un certo cibo mi fa bene, che gli ET esistono? Lo so e basta, non mi serve l´annuncio della nasa per sapere che nell´universo infinito esistono altri pianeti abitabili…. Insomma la societa´ “civile” occidentale finalmente e´ al capolinea, saturata com´e´ di cose superficiali, illusorie e false. Da questo nascera´ dell´altro… tutto e´ sempre ciclico, ma prima ci deve essere ben chiaro l´errore: l´intelletto sopra il cuore e lo spirito, porta solo alla rovina. Saluti e grazie di tutto

  • marcoferro

    non sono colpevoli, ma vittime fino a un certo punto. perche questi poveracci intervistati che hanno il potere di votare, potrebbero migliorare le loro patetiche vite e acculturarsi un pochino, informarsi. qui nel video sono delle capre complice anche l’alcol e la musica da disco, ma a dirla tutta credo che anche presi a mente lucida siano così. ” il suffragio universale è una catastrofe naturale quella di Noè”, “Gesù è nato avanti cristo”, oppure “negli anni ’30″, “l’iva è quella che te la mette nel culo” etc…etc….qui c’è da buttare giù tutto e ricostruire dalle fondamenta, partire dall’ABC.

  • Lola

    Caro Giulietto, hai ragione… ma mi va di far vedere la situazione anche sotto un´altra ottica… anche io sono una “giovane”, vado in discoteca e su molte cose sono ignorante. Non mi sento pero´ una vittima del sistema malato dove sono cresciuta, credo invece che tutto, abbia una sua funzione ed un suo motivo di essere (anche le cose che noi reputiamo negative). Fin da piccola non sono mai stata interessata alla scuola, ne´ alla politica, ne´ ad altre questioni sociali o intelletuali. La vita mi ha sempre insegnato le cose importanti e alla luce di quello che sono oggi, mi ritengo fortunata a non aver forzato il mio cervello (e quindi il mio modo di pensare e vedere il mondo) ad imparare storie fasulle, scienza fasulla, leggi fasulle etc… quello che voglio dire e´ che intuitivamente (probabilmente) sentivo che era tutto falso. Perche´ mai dovrei sottopormi al lavaggio di cervello di queste istituzioni scolastiche noiose , inutili, vecchie stantie, ipocrite e soprattutto scritte e manovrate sempre dai “potenti”? Ora stiamo assistendo allo sfacelo di questa “civilta´” che si fondava anche sulla conoscenza a pappagallo, sulla menzogna (hai mai conosciuto un medico che sappia curare la causa anziche´ il sintomo?) , sul denaro, sull´estremo intellettualismo a discapito di cosa? : la vera intelligenza a mio parere non e´ solo una buona memoria (metodo su cui sono fondate le scuole odierne) ma e´ un insieme di aspetti come intuizione, apertura mentale, creativita´, cuore, auto analisi, collaborazione, ricerca di verita´ etc… Tutte cose che non ho mai sentito nominare dentro un istituto scolastico. L´intelletto solo, non e´ la chiave per una buona civilta´ o per la vera democrazia…non credo abbiamo mai vissuto in una vera democrazia. Conosco infatti persone “ignoranti” ma di cuore che per me hanno un valore piu´ profondo di cento intellettuali. Quindi finalmente ora siamo al capolinea, e forse impareremo che la mente umana (intesa come intelletto) deve essere asservita al cuore e allo spirito e non il contrario. Il mondo in cui noi giovani e non, viviamo e´ una giungla dove i parametri prestabiliti sono assurdi, per esempio: esaltare uno Sgarbi solo perche´ e´ preparato nella sua materia di interesse non lo rende automaticamente un essere in grado di essere democratico, di buon senso, equilibrato, giusto, di verita´ etc… i “dotti” e i “luminari” se prima non tengono conto dei reali valori umani come la compassione, la lealta´, la cooperazione, la verita´, il bene di tutti etc… per me saranno sempre delle macchine folli che sanno ripetere bene la lezione teoretiche e che potenzialmente sono un pericolo sociale (vedi la bomba atomica, i regimi totalitari, il sistema medico etc etc…). Certo non voglio giustificare chi passa la propria vita senza farsi nemmeno una domanda su se´ stesso, ma spesso sono proprio i “dotti” che non si fanno le giuste e vere domande, proprio perche´ PENSANO DI SAPERE, credono di avere le risposte giuste nelle filastrocche imparate nelle scuole o in chiesa o in un libro etc… non solo i giovani hanno il cervello vuoto, a mio parere, ma anche chi pensa di sapere. Io ritengo vero Sapere (mio parere personale) solo quello che mi arriva intuitivamente, come ho fatto a “sapere” che tutto il sistema politico e´ marcio, che la storia sui libri e´ manipolata, che le medicine non mi aiutano, che un certo cibo mi fa bene, che gli ET esistono? Lo so e basta, non mi serve l´annuncio della nasa per sapere che nell´universo infinito esistono altri pianeti abitabili…. Insomma la societa´ “civile” occidentale finalmente e´ al capolinea, saturata com´e´ di cose superficiali, illusorie e false. Da questo nascera´ dell´altro… tutto e´ sempre ciclico, ma prima ci deve essere ben chiaro l´errore: l´intelletto sopra il cuore e lo spirito, porta solo alla rovina. Saluti e grazie di tutto