Details

Nel corso dell’incontro del Comitato No Guerra No Nato, Mariella Cao si è soffermata sui danni umani e ambientali prodotti dal poligono sperimentale di Salto di Quirra.

(1423)

  • Mylan Key

    L’ Italia ripudia la guerra ma la fa’. Ripudia ‘ omicidio, ma ci manda i sicari.

    E gli Italiani pagano e li eleggono pure. Un militare non vale una pecora.

    I militari, ciechi e ottusi, dovrebbero essere i primi ad onore della cosi’ detta famiglia e figli ( parliamo sempre culturalmente da ottentotti se volgiomo forse far capire qualcosa ) a licenziarsi e cambiare lavoro. Ma fino a che pagano mutui della casa,
    fanno vivere bene mogli e figli, stanno nell’ esercito, e all’ estero in territorio di PACE , prendono di piu’, e non sanno che sono nel sistema della distruzione altrui e della loro famiglia, fra non molto. Per loro, bene cosi’.

    In Sardegna, c’e’ mezzo mondo che viene a sparare con ogni mezzo, e in quel inquinamento radiativo e chimico, ci farei un campo di detenzione per tutti, senza esclusione, fino a morte certa.

    Diceva la Cao, a costruire, le bombe, e pure a farle partire per essere usate dai Sauditi contro gli indifesi Yemeniti. Due navi piene di bombe sono partite dalla Sardegna. Vota pd e delinquenza varia.

    I Sardi, a milioni, dovrebbero fare di tutti questi, un fascio e bruciarli, e liberarsene, invece anche loro sono a capre e cacio. E in Sardegna, eleggono i soliti, quelli del baba’ . E se non bastasse, gli prendono pure il mare per dare la pesca a Hollade, fra Sardegna. Corsica, Liguria e Toscana.

    La guerra legittima, la si dovrebbe fare a loro, fino ad estinzione.