Details

La massa di ritrasmissioni di programmi tratti dall’archivio Rai ha raggiunto limiti intollerabili. Gli attuali dirinebti, impegnati a distribuire somme cospicue a loro capriccio a individui mediocri come loro stanno rivelando tutta la loro inadeguatezza.

(630)

  • marcoferro

    la rai è un carrozzone che estorce i soldi alle famiglie già in difficoltà. allo stato attuale potrebbe pure sparire nessuno la rimpiangerebbe. i programmi li comprano da una società esterna, mancano gli autori, i presentatori come fazio, vespa, etc…sono dei totali zerbini e pure strapagati. mandano in onda programmi copie da anni, i migliori anni siamo arrivati alla ennesima stagione, come pure ballando con le stelle che palle. personaggi come la clerici che io non sopporto non so per quale miracolo lavorino in tv, braccia rubate all’agricoltura. perfino nello sport nel calcio per esempio sono a un livello di cialtroneria incredibile con telecronisti che non sono neutri ma fanno il tifo per una squadra con lo sdegno dei tifosi dell’altra, ricordo ancora le proteste del napoli contro il vergognoso gianni cerqueti. a parte questo, le noti dolenti dove veramente mi incazzo, a parte i soldi che estorcono ovviamente è l’informazione. totalmente di regime, ormai la rai è l’organo di propaganda del pd. i vari tg danno notizie edulcorate , manipolate fino a sfiorare il falso, con le varie botteri che non si capisca cosa ci faccia negli usa. tutti i tg come d’accordo usano parole buoniste per indicare per esempio i negri clandestini come MIGRANTI, usano la parola “LI SALVANO” quando in realtà li vanno a prendere e li traghettano. salvare è quando una barca o una nave affonda e allora li salvi, se li si va a prendere quello è un reato: traffico di clandestini . etc..etc…ma d’altronde l’italia è al 77esimo posto nel mondo per l’informazione siamo un paese semi libero….