Details

Ottobre è un film del 1927 diretto da Sergej Mikhajlovič Ejzenštejn. Il film fu commissionato, con mezzi larghissimi e totale autonomia, dal governo per la commemorazione del decimo anniversario della Rivoluzione d’Ottobre. Protagonista assoluta dell’opera è la massa di operai, soldati e cittadini che furono chiamati a reinterpretare sé stessi nelle giornate vissute in prima persona. Il film fu girato quasi interamente a Leningrado e qui proiettato il 20 gennaio 1928: 7 rulli, 2220 metri; ma il metraggio originale era di 3800. La critica legata al regime accusò il regista di eccessivo sperimentalismo ed estetismo, inoltre il regista fu costretto ad eliminare dalla versione definitiva dell’opera i protagonisti della cosiddetta opposizione di sinistra, Trotsky e Zinov’ev, in quei mesi caduti in disgrazia per essersi opposti a Stalin.

(897)


Ti è piaciuto? Offrici un caffè!


Offri un caffè
  • Mylan Key

    = Da noi la vera rivoluzione di MARZO 2018 ci sara’ quando gli Italiani voteranno al 51% per un unico MOVIMENTO . E’ dal MOTORE che si cambia marcia .
    = Lasciate che in Sicilia si esprimano e si frullino per bene , perche’ forse servita’ come esempio in pochi mesi . In Sicilia ci vorrebbe l’ embargo fra Palermo e Roma .
    Un pivello da 18.000 voti afferma che e’ una garanzia , perche’ il padre e’ solo al primo grado di giudizio, e non sono impresentabili . Si vedono bene .
    = E oggi festeggiamo pure Marie Curie , in tema tempo, scienziata del nucleare .
    Doppio nobel , dove per la quantistica dell’ infinitamente piccolo, bastava misurare l’ umano passato e sopratutto a venire .
    = L’ emigrazione solita continua , come fosse successo nulla , e si e’ aperta piu’ strade di prima . Come le elezioni, le decisioni, e le leggi , durano il tempo di dirle, poi spariscono , meno quelle imposte a bisnes e presa .

  • ospite

    Decisamente interessante. Non mi stupisce che non sia stato apprezzato …. da chi la rivoluzione la stava già tradendo.

    • Mylan Key

      La storia ci ha sempre insegnato che ci sono sempre stati poteri relativamente corti o lunghi, dove qualcun’ altro potere o i piu’ , per pochi o molti motivi, ne reclamavano giustizia o miglior condizioni.
      Crolli e rinascite hanno sempre battuto il tempo ed eventi , e sempre partivano con il piede sbagliato per un passo giusto, o un piede giusto per arrivare a passi sbagliati . Fatto sta’ che in ogni considerazione che se ne possa fare , i cambiamenti hanno sempre segnato guerre e rinascite , decadimenti e cambiamenti, continui .
      E’ sempre stato un frullatore che su ogni ingrediente immesso, ne ha frullato sempre il tutto . E il tutto continua pure oggi .
      Oggi forse e senza forse , abbiamo una situazione chiamata mondiale , dove il frullatore e’ fermo e continua a riempirsi si eventi, e mai come mai, in questo tempo, si ha infinite possibilita’ di soluzione e di mezzi, sia per risolvere come di frullare tutto . I punti chiave sono due :
      1) Il tutto si ripetera’ ? E lo sanno ?
      2) Lo sanno che e’ mondiale la situazione ?
      Il 3 lasciamolo al destino , perche’ nella mani di pochi o di tutti, c’e’ la scelta , che non e’ ne sapere che e’ mondiale e ne sapere se si ripetera’ ,
      ma se si vorra’ rivolvere totalmente come mai fu nella storia umana , o cancellare il problema una volta per tutte , non ponendoselo piu’ .
      PER LA CONTINUAZIONE DEL POI, NON CI SARA’ .
      E questo va’ fuori dalle aspettative o pensieri umani , perche’ qui parla non il destino, MA IL PREDESTINATO .

  • marcoferro

    a questo punto mi aspetto anche La corazzata potemkin…